ARTEFIERA 2019: IL FANTASTICO MONDO DI ELDI, ELDI VEIZAJ

Eldi Veizaj
IL FANTASTICO MONDO DI ELDI

Art City White Night
Poliambulatorio Giardini Marghertia 02.02.19 – 08.03.19
a cura di Eleonora Frattarolo e Giorgia Sarti

E’ affascinante e singolarissima, l’iconografia che Eldi Veizaj
mette in scena su grandi tele e fogli di carta di differenti
dimensioni. Un’ originalità di forme della rappresentazione
che si avvale dell’ altrettanto originale tecnica adoperata, l’ acquerello su tela. Solo in alcuni tessuti di tradizione popolare albanese ho ritrovato quella mistione di colore e di andamenti che caratterizzano il lavoro di Eldi. Ogni immagine sulle sue tele ne evoca e contiene altre, in un liquido amniotico di pittura sapiente, evocatrice di trasparenti fluidi acquorei, che si configurano e diluiscono, coagulano e scorrono, accoppiano e separano, sovrappongono e svaniscono. E’ il mistero della nascita, dell’origine, di Regni che ne contengono altri e altri ancora, un sistema di nessi ecologici in cui ogni cellula è in continua trasformazione e insieme contenitrice di una stratificata memoria biologica. Idee figurali naturalmente olistiche, per cui il tutto è intimamente implicato in ogni propria parte, e ogni parte contiene la memoria del tutto.

Eleonora Frattarolo

Nato nel 1982 a Fier, in Albania, Eldi Veizaj vive e lavora a Bologna, nella cui Accademia di Belle Arti si è laureato. Dal 2018 fa parte di ArieteLab, spin-off di L’Ariete artecontemporanea, curato da Eleonora Frattarolo.

•••

The iconography Eldi Veizaj stages on large canvasses and different sized sheets of paper looks very peculiar and captivating.
We have some original shapes, where the depiction uses the same original technique already being employed, the watercolour on canvas.

These original representative forms make use of that same original technique, the watercolor on canvas. Only in some traditional Albanian fabrics I have found that blending mix of colours and patterns that define the work of Eldi. Not only each image recalls and includes other images, within an amniotic fluid- both textured with a skillful painting, and suggestive of transparent aqueous fluids,- which appear, thin down, coagulate, get separate, match up and disappear, all the while overlapping and ebbing away. In fact, it is the mystery of birth, of origin, of Realms including many others again, a system of ecologic connexions, where every cell appears in a continuous transformation, while, at the same time, being a container of a multi-layered biological memory. Thus, what we stare at are naturally figural holistic ideas, so that the whole is deeply involved in all of the parts, and each part includes the memory of the whole.

Eleonora Frattarolo

Born in Fier, Albania, in 1982, Eldi Veizaj lives and works in Bologna, where he graduated in the Academy of Fine Arts. Since 2018 he has been involved in ArieteLab, a spin-off from ‘ L’Ariete arte contemporanea’ , whose curator is Eleonora Frattarolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *